Consegnata a bozza di riforma delle leggi 165  e  150  che sarà oggetto di tavoli tecnici e politici con le organizzazioni sindacali per varare il testo unico del pubblico entro la fine di maggio. 

Il Ministro Madia, nella riunione di tutte le Confederazioni per illustrare la bozza del testo unico del pubblico impiego, ha assicurato che la volontà del governo è quella di superare il precariato nella P.A.

 La ministra Madia ha affermato in apertura del confronto con le Confederazioni  che la volontà del Governo è quella di :

1. Porre fine al precariato. Il Ministro ha usato toni forti contro il precariato definito una vera e propria forma di “l’illegalità di Stato” che ha ostacolato il buon andamento della pubblica amministrazione, il funzionamento dei servizi essenziali e che ha prodotto un grave danno alle nuove generazioni.

2. Creare le condizioni normative per aprire la contrattazione e abolire il lascito delle leggi Brunetta

3. Ridare equilibrio nelle relazioni sindacali riportando in contrattazione ciò che negli ultimi anni è stato affidato impropriamente alle leggi.

E’ stata consegnata una bozza di riforma delle leggi 165/01  clicca qui per il testo 165 e 150/09   clicca qui per il testo 150 (rispettivamente testo unico del pubblico impiego e legge Brunetta) che sarà oggetto di tavoli tecnici e politici con le organizzazioni sindacali per varare il testo unico del pubblico entro la fine di maggio.

Leggi   qui  anche  il Comunicato Cosmed sull’incontro di ieri.